ITINERARI IN BICI

ITA ENG DEU FRA

Il Molinello - Agriturismo nelle Crete Senesi
PRENOTA IL TUO SOGGIORNO
DATA DI ARRIVO
DATA DI PARTENZA
NUMERO DEGLI OSPITI

ITINERARI IN BICI


Senza fretta, senza ansie, a contatto con la natura rigorosamente al ritmo dei pedali! Una terra perfetta per godersi un viaggio in bicletta dove le strade si misurano in emozioni; intorno al Molinello, lungo le colline delle crete senesi e della Val d'Orcia, sulle salite e i pendii dell'Amiata, nelle pianure della Val di Chiana, tra le vigne del Chianti e in tutte le Terre di Siena si snodano una miriade di percorsi che sembrano inventati per chi si muove nel silenzio delle due ruote.



GIRO DI SAN GIMIGNANELLO CORTO - MTB

Una pedalata tra gli oliveti

Chilometri totali: 16.90
Dislivello: 420
Fondo: 50% mulattiere e single track, 38% strada sterrata, 12% asfalto

Anello breve ma con un significativo dislivello caratterizzato da salite brevi e ripide che vi condurrà in una pedalata tra il tipico paesaggio delle crete e gli oliveti che punteggiano le colline intorno a Serre di Rapolano. L’itinerario presenta un traffico Scarso e lungo di esso non ci sono punti di rifornimento acqua.

 

GIRO DI CASTIGLION D'ORCIA

La Val d'Orcia per esperti

Chilometri totali: 110
Dislivello: 1730
Fondo: Asfalto

Itinerario per ciclisti esperti (per lunghezza e dislivello) che si snoda nel cuore della Val d'Orcia con i suoi castelli medievali, le sue colline sinuose, i borghi antichi e i campi di grano color dell'oro. Il percorso presenta un traffico scarso e lungo di esso si incontrano fontanelli e bar per il rifornimento di acqua.

 

GIRO DI SANTA BARBARA - MTB

Inoltrarsi nella terra del Travertino

Chilometri totali: 19.70
Dislivello: 300 mt.
Fondo: 39% strada sterrata, 61% asfalto

Una pedalata non difficile ma con un dislivello significativo, nelle campagne di Rapolano terme, terre di confine tra le Crete Senesi, la Val di Chiana e i boschi del Chianti. In quest’angolo di Crete non è tanto l’argillosa terra quanto la bianca roccia calcarea a raccontare il paesaggio. L’itinerario presenta un traffico Scarso e lungo di esso non ci sono punti di rifornimento acqua.

 

IN VOLO SULLE CRETE - MTB

Un mondo a parte: il trionfo dell’essenzialità e dell’armonia

Chilometri totali: 19.80
Dislivello: 250 mt.
Fondo: 31% mulattiere e single track, 23% strada sterrata, 46% asfalto

Anello breve ma con dislivello significativo e tratti di single track. Lungo il percorso sembra di essere in volo sulle crete senesi: un oceano di terra ondulata, per secoli considerata il granaio di Siena, punteggiata da poderi intorno ai quali i contadini hanno mantenuto l’equilibrio e la bellezza del paesaggio. L’itinerario presenta un traffico scarso e fontanelli e bar per il rifornimento d’acqua si trovano solo nel paese di Asciano. Possibilità di visita al paese di Asciano e al Museo Palazzo Corboli.

 

GIRO DI MURLO

Per immergersi nella terra degli Etruschi

Chilometri totali: 72.10
Dislivello: 1040 mt.
Fondo: Asfalto

Questo itinerario vi condurrà nel cuore della Terra degli Etruschi attraversando le crete senesi, uno dei paesaggi più fotografati al mondo. Il percorso presenta un traffico scarso e sono presenti fontanelli e bar per il rifornimento di acqua. Oltre a visitare il Castello di Murlo con il suo Museo etrusco e il paese di Buonconvento, potrete ammirare l’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore.

 

GIRO DI ARBIA

Nel cuore delle crete senesi

Chilometri totali: 55.30
Dislivello: 752 mt.
Fondo: Asfalto

Percorso ad anello che attraversa le crete senesi, con un breve passaggio nel Chianti, in un alternarsi di saliscendi. Il paesaggio delle Crete è il trionfo dell’essenzialità e dell’armonia, è un’immagine senza tempo; è un’armonia che ti entra dentro e ha il potere di riequilibrare le proprie energie:emozioni e sensazioni si trasformano e si dilatano nella calma dello spazio. Il percorso presenta un traffico medio e con scarsa presenza di punti di rifornimento di acqua. Lungo l’itinerario da non perdere la deviazione (su strada a sterro) per visitare l’opera Monumentale Site transitoire dello scultore belga Jean Paul Philippe sulle colline di Leonina.

 

GIRO DI CASTELMUZIO

Saliscendi tra le crete senesi e la Val d’Orcia.

Chilometri totali: 85
Dislivello: 843 mt.
Fondo: Asfalto

Itinerario con strappi corti ma abbastanza duri e alcune discese tecniche. Lungo il percorso sono presenti alcuni tra gli scorci panoramici più belli della provincia di Siena. Il percorso presenta un traffico scarso e lungo di esso si incontrano fontanelli e bar per il rifornimento di acqua. Percorrendo questo itinerario si possono visitare il Museo della Terracotta di Petroio, il Museo del Tartufo a San Giovanni d’Asso, Museo di Palazzo Corboli ad Asciano.

 

GIRO DI SINALUNGA

Una breve “sgambata” al confine tra le Crete Senesi e la Val di Chiana

Chilometri totali: 85
Dislivello: 843 mt.
Fondo: Asfalto

Itinerario estremamente corto che si inoltra nella Val di Chiana, con una seconda parte paesaggisticamente notevole con splendidi panorami delle colline delle crete senesi. Il percorso presenta un traffico medio nella prima parte e scarso nella seconda. Lungo di esso si incontrano fontanelli e bar per il rifornimento di acqua.

 

GIRO DI MONTE SAN SAVINO

Alla scoperta della Val di Chiana

Chilometri totali: 47.6
Dislivello: 682 mt.
Fondo: Asfalto

Itinerario che si snoda al confine tra le crete senesi e la Val di Chiana, territorio che, come dimostrano gli innumerevoli siti archeologici, è stata la culla di tante antiche civiltà. Il percorso presenta un traffico scarso nel primo quarto, intenso nel secondo quarto e scarso nei rimanenti chilometri. Lungo di esso si incontrano fontanelli e bar per il rifornimento di acqua. L’itinerario prevede una deviazione opzionale per ammirare il castello di Gargonza, villaggio fortificato del 1200. Da vedere il borgo di Lucignano.

 

GIRO DI MONTISI

Di Grancia in Grancia tra le Crete Senesi e la Val d’Orcia

Chilometri totali: 47.6
Dislivello: 682 mt.
Fondo: Asfalto

L’itinerario vi condurrà dalle asperità delle crete senesi alle dolci colline della Val d’Orcia, con la possibilità di scoprire il sistema delle Grance che ha caratterizzato la Provincia di Siena nel medioevo. Il percorso presenta un traffico scarso e lungo di esso si incontrano fontanelli e bar per rifornimento di acqua. Questo itinerario consente di visitare la Grancia di Serre di Rapolano con il suo Museo, il Museo del Tartufo e il bosco della Ragnaia a San Giovanni d’Asso, il Museo Palazzo Corboli ad Asciano. guarda il video http://youtu.be/kI3uVvnNclE